Tapatalk è stato disattivato per questioni tecniche, ci scusiamo per il disagio

L'ora della "Stanca"

RiccardoLT

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da RiccardoLT » 23 ott 2009, 00:12

Magellano ha scritto:
openboat ha scritto:
RiccardoLT ha scritto:Simone, m'hai fregato sul tempo, stavo per scrivere, prima che arrivasse la pioggia e si interrompesse la linea, che aveva qualcosa a che vedere con quello che spesso i pescatori chiamano "il punto d'acqua"...
Come'???? la storia del "Punto d'acqua"??? Mi e' nuova....E' una terminologia locale? I pescatori intendono forse il punto dove c'e' piu' acqua???
Spiegati meglio :smt017 :smt017
:smt039
intende dire ...dove l'acqua e piu bagnata :smt044 :smt044 :smt044 :smt044 :smt044
Vi spiego meglio.
Il lago di Sabaudia, dove per anni ho tenuto la barca, è collegato al mare attraverso un canale largo dai 10 ai 6 metri, privo di chiuse o sbarramenti. Il canale in questione risente tremendamente delle maree, dato che come vi ho detto è l'unico collegamento sempre aperto, ed in più è pieno zeppo di orate, cefali e soprattutto spigole (branzini).
Per prendere le spigole bisognava aspettare il "punto d'acqua", ovvero il momento in cui l'acqua torbida del lago terminava di defluire verso il mare e la corrente si invertiva, portando acqua limpida dal mare dentro lo stesso lago per circa 6 ore.
Per pescare le spigole bisognava aspettare che l'acqua diventasse limpida, per trainare un cucchiaino, altresì detto "gran pescatore", possibilmente nel senso contrario alla corrente. Ecco quindi che il "punto d'acqua" corrisponde all'ora della "stanca"...
Quanti ricordi... e quante belle mangiate... ora la Darsena non c'è più e... si va in pescheria!!!

Buonanotte, a domani!

Avatar utente
Openboat
Socio Fondatore
Messaggi: 16014
Iscritto il: 09 gen 2009, 21:47
Imbarcazione posseduta: Gobbi
Dove Navighiamo: Adriatico:tutto
Località: Rimini-Ravenna

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da Openboat » 23 ott 2009, 09:32

@Riccardo
Vi spiego meglio.
Il lago di Sabaudia, dove per anni ho tenuto la barca, è collegato al mare attraverso un canale largo dai 10 ai 6 metri, privo di chiuse o sbarramenti. Il canale in questione risente tremendamente delle maree, dato che come vi ho detto è l'unico collegamento sempre aperto, ed in più è pieno zeppo di orate, cefali e soprattutto spigole (branzini).
Per prendere le spigole bisognava aspettare il "punto d'acqua", ovvero il momento in cui l'acqua torbida del lago terminava di defluire verso il mare e la corrente si invertiva, portando acqua limpida dal mare dentro lo stesso lago per circa 6 ore.
Per pescare le spigole bisognava aspettare che l'acqua diventasse limpida, per trainare un cucchiaino, altresì detto "gran pescatore", possibilmente nel senso contrario alla corrente. Ecco quindi che il "punto d'acqua" corrisponde all'ora della "stanca"...
Quanti ricordi... e quante belle mangiate... ora la Darsena non c'è più e... si va in pescheria!!!

Buonanotte, a domani!Riccardo LT
Eh! posto che vai tradizioni e terminologie che trovi!!! Ma....L'ora della stanca Riccardo e' il momento in cui non defluisce ne' acqua limpida ne' torbida,praticamente nel momento in cui la velocita' della corrente(e non importa se flusso o riflusso)e' Zero,(o tendente a tale).
Al lavoro adesso!! :sneaky
:smt039 :smt039
God is my copilot

RiccardoLT

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da RiccardoLT » 23 ott 2009, 09:49

Infatti per punto d'acqua intendono il momento in cui la corrente si ferma con la più bassa bassa marea (scusate il gioco di parole).
Diciamo che è il 50% dell'ora della "stanca"...

Avatar utente
Ser Magellano
Appassionato
Messaggi: 3315
Iscritto il: 12 set 2009, 14:43
Imbarcazione posseduta: caciatorpediniere
Dove Navighiamo: oceano atlantico

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da Ser Magellano » 23 ott 2009, 14:12

RiccardoLT ha scritto:Infatti per punto d'acqua intendono il momento in cui la corrente si ferma con la più bassa bassa marea (scusate il gioco di parole).
Diciamo che è il 50% dell'ora della "stanca"...
riccardo sei mooolto piu simpatico di me..... :smt044 :smt044 :smt044
dico solo cio che penso

Avatar utente
mikke
Moderatore
Messaggi: 7725
Iscritto il: 06 mar 2012, 09:33
Imbarcazione posseduta: Pilotina 5-5 Honda 90 Saver 690 Mercury 200 CV
Dove Navighiamo: alto Adriatico, Croazia.
Località: Porto buso
Contatta:

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da mikke » 16 gen 2018, 11:01

Openboat ha scritto:
22 ott 2009, 23:12
Simbor ha scritto:La stanca solitamente è il periodo tra la bassa marea e l'alta (o viceversa), nel momento in cui il livello non cresce ne decresce....

Adesso siamo in un periodo di stanca nautica, ovvero non è ancora inverno pieno, ma nemmeno si può uscire....
Non e' proprio la giusta definizione ma.....ci sei vicinissimo!
Dunque l'ora della Stanca e' il preciso istante in cui la velocita' della corrente marina e' tendente a zero,fra il flusso e il riflusso delle maree.E' importantissimo saperlo per noi del Nord Adriatico,e per tutti coloro che devono uscire da stretti corridoi in dislocamento,e cercare di non avere correnti forti dovute alle sigizie!Oppure sapere l'ora di stanca per doppiare lo stretto di Gibilterra o quello di Messina,o quello del Bosforo,o qualsiasi altro passaggio stretto in cui le maree la fanno da padrona.
:smt039

Avatar utente
mikke
Moderatore
Messaggi: 7725
Iscritto il: 06 mar 2012, 09:33
Imbarcazione posseduta: Pilotina 5-5 Honda 90 Saver 690 Mercury 200 CV
Dove Navighiamo: alto Adriatico, Croazia.
Località: Porto buso
Contatta:

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da mikke » 16 gen 2018, 11:02

mikke ha scritto:
16 gen 2018, 11:01
Openboat ha scritto:
22 ott 2009, 23:12
Simbor ha scritto:La stanca solitamente è il periodo tra la bassa marea e l'alta (o viceversa), nel momento in cui il livello non cresce ne decresce....

Adesso siamo in un periodo di stanca nautica, ovvero non è ancora inverno pieno, ma nemmeno si può uscire....
Non e' proprio la giusta definizione ma.....ci sei vicinissimo!
Dunque l'ora della Stanca e' il preciso istante in cui la velocita' della corrente marina e' tendente a zero,fra il flusso e il riflusso delle maree.E' importantissimo saperlo per noi del Nord Adriatico,e per tutti coloro che devono uscire da stretti corridoi in dislocamento,e cercare di non avere correnti forti dovute alle sigizie!Oppure sapere l'ora di stanca per doppiare lo stretto di Gibilterra o quello di Messina,o quello del Bosforo,o qualsiasi altro passaggio stretto in cui le maree la fanno da padrona.
:smt039
Aggiungerei anche per quelli che hanno deciso di fare il bagno in particolare nei canali della laguna.

Se non c'era qualcuno in barca a gettarmi una cima mi avrebbero recuperato su qualche barena :smt044 :smt044

Pero mi ricordo che una volta rischiai anche in Croazia.
aa.JPG
Ero all'ancora a nord dell'isola di Fenoliga, e mi venne la brillante idea di raggiungerla a nuoto per andare a vedere quelle che dicono essere impronte di dinosauro :smt017

Fortunatamente mi sono accorto che la corrente era aumentata mentre scendevo la scaletta :smt054 e ho indossato le pinne.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Franz-One
Moderatore
Messaggi: 2503
Iscritto il: 19 nov 2006, 12:06
Imbarcazione posseduta: Sunseeker Manhattan 65 + 2x VP IPS 1200
Dove Navighiamo: Nord Adriatico/Slovenia/Croazia/Montenegro/Albania/Grecia
Località: Verona

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da Franz-One » 17 gen 2018, 19:22

mikke ha scritto:
16 gen 2018, 11:02
Fortunatamente mi sono accorto che la corrente era aumentata mentre scendevo la scaletta :smt054 e ho indossato le pinne.

Porca vacca..... abbiamo perso un'occasione!!! :smt044
Franz-One

Avatar utente
mikke
Moderatore
Messaggi: 7725
Iscritto il: 06 mar 2012, 09:33
Imbarcazione posseduta: Pilotina 5-5 Honda 90 Saver 690 Mercury 200 CV
Dove Navighiamo: alto Adriatico, Croazia.
Località: Porto buso
Contatta:

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da mikke » 17 gen 2018, 20:33

Franz-One ha scritto:
17 gen 2018, 19:22
mikke ha scritto:
16 gen 2018, 11:02
Fortunatamente mi sono accorto che la corrente era aumentata mentre scendevo la scaletta :smt054 e ho indossato le pinne.

Porca vacca..... abbiamo perso un'occasione!!! :smt044
:smt054 :smt054

Avatar utente
Maci63
Appassionato
Messaggi: 485
Iscritto il: 05 apr 2017, 15:49
Imbarcazione posseduta: Monterey 302
Dove Navighiamo: Alto adriatico e croazia
Località: Venezia

Re: L'ora della "Stanca"

Messaggio da Maci63 » 05 set 2018, 21:57

A Venezia si dice morto de acqua

Inviato dal mio SM-T819 utilizzando Tapatalk


Rispondi

Social Media